Home » Rugby » Rugby, il Millennium cambia nome: il Galles gioca al Principality

Rugby, il Millennium cambia nome: il Galles gioca al Principality

Da gennaio nuovo sponsor per la casa dei Dragoni che, nel 2017, ospiterà la finale di Champions.Se Twickenham è il tempio, la casa dei Leoni inglesi, e Croke Park a Dublino ha ospitato la storia, quella vera con il tragico Bloody Sunday, il Millennium di Cardiff dal 1999 ad oggi si è ritagliato il suo capitolo nella storia contemporanea del rugby. Lo stadio dei Dragoni è sorto sulle ceneri dell’Arms Park, lo stadio abbattuto e ricostruito in tempo per l’apertura del Mondiale 1999. Settantacinquemila posti a sedere e il tetto scorrevole con una cupola apribile, perché – dicono i gallesi – “anche Dio possa vedere i dragoni volare in meta”. Da oggi, dopo 8 partite del recente Mondiale, si volta pagina.Le lettere in acciaio, che compilavano il nome in inglese e gallese sulla facciata orientale dello stadio, sono state rimosse. Il rugby è busness, quindi l’arena di Cardiff, da gennaio, si chiamerà Principality stadium, dal nome della società gallese di costruzioni che ha siglato un contratto decennale di sponsorizzazione con la Welsh Rugby Union (WRU).

La prima partita che si terrà nello stadio rinominato sarà Galles-Scozia del 13 febbraio, seconda giornata del Sei Nazioni 2016, mentre nel 2017 è in programma qui la finale di Champions.
Rugby, il Millennium cambia nome: il Galles gioca al Principalityultima modifica: 2015-11-27T19:24:24+01:00da matteuzzo2001
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento